Interviste immaginarie a personaggi storici

INTERVISTA A WINSTON CHURCHILL

a cura di Greta C., classe 3^ G

Risultati immagini per churchill

 BUONGIORNO COME SI CHIAMA E DOVE E’ NATO?

Mi chiamo Sir Winston Leonard Spencer Churchill (1874- 1965).

CHI E’ LEI?

Sono stato un politico, storico, giornalista e militare britannico. E’ noto per avere guidato il Regno Unito alla vittoria, nella seconda guerra mondiale.

LEI E’ FAMOSO PER ESSERE STATO ANCHE UN GRANDE ORATORE. COSA DISSE NEL SUO PRIMO DISCORSO?

Nel mio primo discorso da primo ministro, il 13 maggio 1940, dopo che i carri armati tedeschi avevano già superato il fronte francese, ho detto le mie parole più famose: «Non posso promettervi che sangue, fatica, lacrime e sudore».

MI PUO’ SPIEGARE QUAL E’ STATO IL SUO RUOLO ?

Nel maggio 1940 sono stato nominato Primo ministro. I miei discorsi e trasmissioni radiofoniche sono stati decisivi nel sostenere la resistenza, specialmente nel difficile biennio 1940-1941, quando l’Impero britannico si è trovato a fronteggiare da solo la minaccia nazista. Ho guidato poi il Regno Unito durante l’intero conflitto e nei mesi successivi alla resa tedesca. Sono ricordato per aver guidato il Regno Unito quindi  in quella che ho definito «la sua ora più buia».

COSA LE HA DATO’ LA FORZA DI FRONTEGGIARE UNA GERMANIA NAZISTA CHE ALL’INIZIO DEL CONFLITTO DOMINAVA TUTTA L’EUROPA ?

Ho sempre pensato che  se mi fossi arreso avrebbe perso non solo il Regno Unito ma anche l’idea stessa di democrazia. Per questo motivo ho adottato  subito un atteggiamento duro e determinato: già nel corso delle prime settimane della Battaglia di Francia

CI PUO’ PARLARE DELLA SUA ATTIVITA’ DI SCRITTORE?

Per l’attività di storico e scrittore portata avanti durante tutta la vita ricevette anche il premio Nobel per la letteratura, nel 1953.

 

INTERVISTA A LENIN

a cura di Greta C., classe 3^ G

Risultati immagini per lenin

 BUONGIORNO COME SI CHIAMA E DOVE E’ NATO?

Vengo chiamato Lenin ma il mio vero nome è Vladimir Ilic Uianov e sono nato il 22 aprile 1870 a Simbirsk nell’attuale Russia.

CI PUO’ SPIEGARE CHI SONO I BOLSCEVICHI DI CUI LEI E’ CAPO?

Partito operaio socialdemocratico russo si è diviso in due parti i bolscevichi e i menscevichi. I bolscevichi di cui sono il leader pensano sia necessaria la costruzione di un partito di avanguardia, formato da rivoluzionari di professione e caratterizzato da una disciplina di tipo militare, mentre i menscevichi pensano ad una organizzazione più ampia ed elastica.

Risultati immagini per power point bolscevichi

CHI PENSA DEBBA GUIDARE LA RIVOLUZIONE ?

I menscevichi intendono lasciare la guida della rivoluzione alle forze della borghesia liberale russa, mentre io sostengo che essa dovesse essere capeggiata dalla classe operaia e dai contadini, giudicando che la borghesia russa, per la sua debolezza, è  incapace di portare la rivoluzione fino all’abbattimento dello zarismo e avrebbe sempre ripiegato su un compromesso con la monarchia

COME VEDE LEI LA PRIMA GUERRA MONDIALE

In buona sostanza secondo me la prima guerra mondiale deve essere un’occasione buona per mettere finalmente in pratica le mie idee rivoluzionarie, cercando di trasformare la guerra in rivoluzione. I moti russi del ’17 possono considerarsi il successo annunciato di questa precisa prospettiva.

COSA E’ SUCCESSO FRA IL 6 E IL 7 NOVEMBRE 1917?

Le forze bolsceviche da me guidate hanno assaltato il Palazzo d’Inverno, sede del governo e abbiamo istituito un nuovo governo, bolscevico appunto, chiamato SOVIET.

COSA E’ È PER LEI IL COMUNISMO?

Il Comunismo è la proprietà collettiva dei mezzi di produzione. Ho previsto anche l’abolizione della proprietà privata, della religione, e l’abolizione della distinzione fra gruppi sociali.

 

INTERVISTA A HITLER

a cura di Greta C., classe 3^ G

Risultati immagini per hitler

 BUONGIORNO COME SI CHIAMA E DOVE E’ NATO?

Mi chiamo Adolf Hitler e sono nato nella piccola cittadina austriaca di Braunau am Inn nel 1889..

CI PUO’ SPIEGARE COSA E’ IL TERZO REICH?

Il termine “Terzo Reich” indicava la Germania nazista come il successore storico del medievale Sacro Romano Impero, fondato da Ottone I e del moderno Impero tedesco (1871-1918), fondato da Guglielmo I di Germania.

PERCHE’ CE L’HA TANTO CON GLI EBREI?

Secondo me gli ebrei hanno le colpe più svariate. Di essere internazionalisti e materialisti (quindi contro la supremazia dello stato nazionale), di arricchirsi a scapito dei cittadini di altre religioni, di minare la supremazia della razza tedesca nell’Impero, ecc.

COME RIESCE A MANTENERE IL POTERE ?

Io ho imposto una forma di stato TOTALITARIO cioè

  • un regime che impedisce l’uso degli strumenti della democrazia come, ad esempio, le libere elezioni;
  • un regime il cui potere vuol controllare ogni aspetto della vita dei cittadini (istruzione, cultura, tempo libero ecc.);
  • un sistema dove gli oppositori o chiunque la pensi diversamente vengono mandati in prigione, perseguitati o uccisi.
  • Un sistema che convince la popolazione con una forte opera di propaganda

COSA E’ L’OPERAZIONE BARBAROSSA?

Nel 1939 la Germania e l’URSS avevano stretto un patto di non attacco detto patto di Ribbentrop-Molotov, ma devo ammettere che tra il popolo tedesco e quello slavo non è mai corso buon sangue da sempre . Per me quindi, questo patto aveva una validità provvisoria. Serviva cioè a prender tempo, liquidare la Polonia e poi gli alleati occidentali (Francia e Gran Bretagna) senza dover combattere su due fronti, come era avvenuto durante la Prima Guerra Mondiale. Dopo la capitolazione della Francia, nonostante la strenua resistenza britannica), ho pensato che fosse il momento giusto per mettere in atto il mio piano a lungo termine, abbattere il regime sovietico – che peraltro arrivava alla guerra largamente impreparato – e conquistare la Russia fino al Caucaso, trasformandola in una colonia di popolamento tedesca.  Avevo chiamato questa operazione , Operazione Barbarossa. Ma i miei calcoli non erano proprio esatti… e risvegliare dal suo letargo l’orso russo mi costò milioni di morti e la sconfitta nella seconda guerra mondiale.