Leggere significa scegliere

A distanza di anni ricordiamo distintamente le sensazioni che gli elementi fisici di un libro favorito ci hanno dato, i caratteri tipografici, la rilegatura, le illustrazioni e così via. Com’è facile localizzare l’epoca e il luogo di una prima lettura. Henry Miller

La lettura unisce 

Leggere con un bambino vuol dire contribuire in modo determinante alla crescita delle sue capacità cognitive e relazionali.
Il bambino piccolo ha fame di conoscenza, così come ha fame di affetto e di tenerezza.
Il caldo abbraccio che lo avvolge, l’intimità che si crea condividendo la lettura di un libro rappresentano il terreno ideale su cui far crescere il suo amore per le parole e per le storie, oltre che le sue capacità di comprendere meglio il mondo che sta dentro e fuori di lui.

Leggere con un bambino è dunque importante perché:

  • attraverso il libro si offre al bambino la possibilità di aumentare la durata dei suoi tempi di attenzione, si crea l’abitudine all’ascolto, si sollecita la sua capacità immaginativa
  • le storie ascoltate rafforzano nel bambino la capacità di riconoscere nessi logici tra gli avvenimenti, le relazioni tra causa ed effetto e la capacità di ampliare i propri orizzonti assumendo il punto di vista altrui
  • attraverso le storie il bambino impara a creare collegamenti tra il proprio vissuto e gli avvenimenti raccontati 
  • il rapporto quotidiano con il libro, la familiarità con il tempo lento e quieto della lettura costituiscono la premessa ideale per la lettura individuale che verrà in seguito
  • condividendo libri e storie l’adulto cresce insieme al bambino (Fonte: Nati per Leggere)

Spunti per attivare l’interesse per la lettura

Philippe Brasseur, nel suo libro 1001 attività per raccontare, esplorare, giocare e creare con i libri, offre otto aree tematiche per stimolare attività di promozione alla lettura:

  • creare un clima che faccia venire voglia di leggere;
  • leggere una storia per piacere;
  • animare la lettura di un libro;
  • esplorare la foresta di libri;
  • giocare con le parole dei libri;
  • giocare con le immagini dei libri;
  • disegnare, costruire, inventare a partire dai libri
  • mettere in scena un libro.

 

Risultati immagini per az<ioni per stimolare la lettura

Azioni per stimolare l’amore per la lettura

E’ bene allestire uno spazio in classe, a casa, in biblioteca che invogli alla lettura caratterizzato da comodi divani, oppure cuscini sparsi, tanti libri, della musica in sottofondo, tanta luce.

Creare dei ‘Club di lettura’: Tra le varie attività da proporre, si potrebbe ad esempio stimolare la creazione di clubs di lettura in cui i partecipanti si riuniscano regolarmente per discutere dei libri che hanno letto. Ogni partecipante presenta agli altri:

  • la storia in breve;
  • un estratto del libro scelto;
  • cosa è piaciuto di più e cosa di meno.
Creazione di un fumetto: Tenuto conto che attraverso l’uso dell’immagine, l’apprendimento si potenzia e la curiosità e l’amore verso il testo si accresce, in classe ho sperimentato la creazione di un fumetto sulla base della lettura di un classico della letteratura letto durante il corso dell’anno scolastico.
Aspetti operativi: Per realizzare concretamente il fumetto è necessario predisporre i materiali di lavoro; coordinare le attività in classe; sostenere gli allievi nello svolgimento dell’elaborato e predisporre la tempistica. In sintesi, per concretizzare il fumetto dell’Inferno di Dante procedi nel seguente modo:
  • seleziona le parti significative del testo; 
  • assegna ad ogni studente e/o gruppo un argomento, ad esempio:
  1. la selva oscura;
  2. l’incontro con le tre fiere;
  3. l’incontro con Virgilio;
  4. etc.
  • predisponi fotocopie delle immagini di riferimento di ogni parte, oppure fai realizzare direttamente dagli studenti (anche attivando una collaborazione con il collega d’arte e immagine) i disegni del tema oggetto di studio;
  • offri le indicazioni operative per realizzare il fumetto;
  • notifica la tempistica di consegna.
Esempio di fumetto dellEneid
e
Gara di Lettura: La Gara di lettura è un progetto di promozione della lettura che ha lo scopo di coinvolgere più classi, in una divertente attività condivisa, tesa a far sperimentare in modo inedito la lettura, e rendere il libro, un oggetto di gioco. Il progetto facilita la conoscenza riguardo l’apprendimento e l’esistenza di regole, necessarie per una corretta partecipazione delle singole classi al gioco. Promuove inoltre la competizione attraverso un lavoro cooperativo all’interno delle classi. Saranno organizzati e coordinati incontri dove le classi gareggeranno per rispondere a domande puntuali riguardanti la storia letta. Ad ogni risposta giusta verranno assegnati uno o più punti (secondo il grado di difficoltà della domanda e il relativo punteggio assegnato in precedenza dal conduttore).
Individuare i libri idonei: Per incentivare gli individui alla lettura è importante individuare i testi giusti per ogni fascia d’età. 
Libri da leggere a voce alta secondo The Guardian

Lista di libri da leggere secondo Internazionale

Lista di libri per bimbi da sei mesi a sei anni d’età a cura di Nati per leggere/Piemonte

Materiali sul WEB

Il web ci offre l’opportunità di accedere ad un insieme di siti, in giro per il mondo, che si occupano di libri e letteratura per ragazzi e di promozione della letturaCaterina Ramonda, responsabile del coordinamento delle biblioteche dell’unione del Fossanese, in provincia di Cuneo, nel suo fondamentale saggio di Biblioteconomia, La Biblioteca per ragazzi, ci offre una panoramica sull’argomento, come riportato di sotto:

 

Leggere ad alta voce è piacevole e… 

Parla, canta, sorridi al tuo bambino,
fin da quando viene al mondo:

la  tua voce lo accarezza, lo conforta, lo circonda.

Aspetta, con calma, che lui ti risponda.

Viaggia con lui, tra parole e colori, trasforma il suo mondo in piccole storie:
fagli capire, con gesti e parole,
la tenerezza dell’ essere insieme.
Le storie che ascolta lo portano in volo, gli danno parole che non conosceva,
gli mettono in fuga i mostri più cupi, rispondono quiete a mille perché.

Leggi ogni giorno con il l tuo bambino.

Digli così quanto bene gli vuoi, fagli un regalo che dura per sempre_ Rita Valentino Merletti

Giochi per appassionare alla lettura

Se tu fossi un libro…
Se la lettura fosse uno sport
Se tu fossi un fumetto, chi saresti?
Se tu fossi una storia cosa saresti?

Aforismi sulla lettura

  • Leggere significa scegliere DaMa
  • Da che ho memoria ho sempre amato i libri. Per me sono una vera passione. Posso stare per ore a frugare per gli scaffali delle librerie, perdendo la cognizione del tempo, smarrendomi in un altro mondo_Green
  • I genitori ti insegnano ad amare, ridere e correre. Ma solo entrando in contatto con i libri, si scopre di avere le ali. Helen Hayes
  • Tutti i libri sono raccolte di geroglifici, collezioni di caratteri sacri e assemblaggi di icone e di emblemi che compongono una cifra dalla combinazione inestricabile, che ogni lettore a sua volta tenta di ricomporre secondo la chiave di un codice diverso e di una mitologia reinventata. Jean-Luc Nancy
  • Il Buon Lettore aspetta le vacanze con impazienza. Ha rimandato alle settimane che passerà in una solitaria località marina o montana un certo numero di letture che gli stanno a cuore e già pregusta la gioia delle sieste all’ombra, il fruscio delle pagine, l’abbandono al fascino d’altri mondi trasmesso dalle fitte righe dei capitoli. Italo Calvino
  • Entrai nella libreria e aspirai quel profumo di carta e magia che inspiegabilmente a nessuno era ancora venuto in mente di imbottigliare. Carlos Ruiz Zafón