Percorso di Lettura

Un libro deve essere come un’ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi. Kafka

Che cosa è un percorso di lettura? I libri vengono scelti in base ad un tema comune, di cui ciascun testo fornisce una chiave interpretativa. Il tema può essere narrativo (la fiaba, l’avventura, il mito, il fantastico), sociale (la multicultura, l’amicizia, la paura, il cibo, etc.), storico, ma anche interdisciplinare (la natura, la storia della scienza, la matematica e la logica, la musica, etc.).

Lo scopo principale è quello di avvicinare alla lettura, in un processo di acquisizione graduale e continuativa di competenze di lettura sempre più complesse. Nel contempo si incoraggia lo sviluppo della capacità critica e l’arricchimento sintattico e lessicale attraverso la riflessione sui testi. Queste operazioni, che vengono già svolte nella normale prassi didattica, sono inserite in attività stimolate dalla lettura dei libri e mirate al tema del percorso (Zannoner, 2000)

50 Libri per ragazzi da leggere indicati da The Telegraph, quotidiano del Regno Unito, fondato nel 1855

 Risultati immagini per disegni di munari
RIVISTA DI LIBRI

Per creare una rivista dei libri letti in classe si possono inserire curiosità, foto, interviste agli autori, esperienze di lettura. Suddividendo il lavoro per gruppi ed individualmente, potranno essere inserite rubriche quali:

  • Una storia vera: è successo a me. Il racconto di un’esperienza personale che ha riscontro in una storia letta in classe
  • Dall’archivio: notizie sugli autori. Una ricerca in biblioteca, su riviste o sui cataloghi per reperire le informazioni sugli scrittori.
  • Tante immagini su…Una ricerca iconografica per inserire immagini sul tema trattato.
  • L’intervista a… Un’intervista ad uno scrittore, approfittando di un incontro con l’autore durante l’anno o invitando la classe a scrivere ad un autore
  • Giochi e quiz . Invenzione di giochi come indovinelli e anagrammi sui titoli dei libri e sui nomi degli autori. La rubrica inserirà giochi di parole classici su brani tratti dai libri, come ad esempio l’aggiunta di sillabe o di vocali, il tautogramma o uso della stessa lettera, il lipogramma o l’evitare di proposito una lettera dell’alfabeto, il rebus.
  • I preferiti. Stilare una classifica dei libri preferiti dalla classe. (Zannoner, ibidem)