Africa in generale

Risultati immagini per africa fisica
Africa Fisica

 

L’Africa ha una forma che fa pensare a un triangolo ed è collegata al resto delle terre emerse solo dal breve Istmo di Suez.

Essa è vicina sia all’Europa, da cui la separa il Mediterraneo (con lo Stretto di Gibilterra, appena 15 km di mare), sia all’Asia, da cui la divide il lungo Mar Rosso (con lo Stretto di Bab-el-Mandeb, 25 km).

Il vertice meridionale del triangolo, il Capo di Buona Speranza, è il punto d’incontro dei due oceani che circondano l’Africa, l’Oceano Atlantico e l’Oceano Indiano.

L’Africa è come un altopiano ondulato sul quale si alzano poche catene montuose. In Africa settentrionale, il sistema dell’Atlante (alto fino a 4.167 m), tra Marocco e Tunisia, è simile alle montagne europee.

Molto diversi sono invece i monti del Tibesti, tra Ciad e Libia (3.415 m), il Monte Camerun (4.070), le montagne dell’Etiopia (4.620 m) e soprattutto i monti dell’Africa orientale come il Ruwenzori, il Kenya e il Kilimangiaro, il più alto (5.895 m). Tutti questi rilievi hanno un’origine vulcanica.

Come vedi dalla carta, in Africa si possono distinguere tre parti:

1) La zona settentrionale, dove c’è il deserto del Sahara, che è il più grande del mondo. Al centro di questa zona ci sono due massicci montuosi: l’Hoggar e il
Tibesti, e a nord c’è la catena montuosa dell’Atlante. Il fiume più importante è il Nilo, che sfocia a nord, nel Mar Mediterraneo.

Risultati immagini per africa settentrionale fisica

2) La zona centrale, a sud del Sahara. Parte dalla zona vicina al Golfo di Guinea e arriva fino al Bacino del Congo e agli Altipiani Orientali. Negli Altipiani Orientali ci sono montagne molto alte: il Kilimangiaro (alto 5895 metri) e il Monte Kenya (alto 5200 metri), che sono anche le cime più alte dell’Africa. I due fiumi
più importanti sono il Niger, che sfocia nel Golfo di Guinea e il Congo, che sfocia nell’Oceano Atlantico.

Risultati immagini per africa centrale fisica

3) La zona meridionale, dove ci sono l’Altopiano Meridionale, il deserto del Kalahari, i Monti dei Draghi (che sono alti fino a 3500 metri) e la Pianura del Mozambico. Il fiume più importante è lo Zambesi, che sfocia nel Canale del Mozambico, di fronte alla grande isola che si chiama Madagascar.

Risultati immagini per africa meridionale cartina fisica

Vi sono quattro climi e ambienti naturali

In Africa ci sono quattro ambienti naturali, perché ci sono quattro tipi di clima.

Clima mediterraneo: in piccole zone a nord e a sud dell’Africa, ci sono piogge in inverno ed estati calde. Qui c’è la foresta mediterranea, con piante che hanno piccole foglie dure e che hanno bisogno di poca acqua d’estate.

Clima è equatoriale: (vicino alla linea dell’Equatore, che «taglia» a metà l’Africa) fa sempre molto caldo e piove molto. Qui c’è la foresta equatoriale: è molto fitta e gli alberi non perdono mai le foglie.

Clima delle savane: durante l’anno ci sono due sole stagioni:una di piogge e una secca.Qui c’è l’ambiente della savana,con pochi alberi.Quando piove,nella savana cresce molta erba,ma quando non piove per molti mesi diventa quasi un deserto.

Clima arido: vicino al Tropico del Cancro e al Tropico del Capricorno, non piove mai. Qui c’è l’ambiente del deserto, con sabbia, pietre e rocce.

Africa bianca e Africa nera

In Africa vengono distinte più regioni.

Una è l’Africa settentrionale, detta anche Africa bianca, a nord del Sahara: la sua popolazione non è molto diversa da quelle del Vicino Oriente e dell’Europa mediterranea ed è di cultura araba per lingua e religione; il clima è in parte mediterraneo e in parte quasi desertico.

I paesi di questa area sono i meno poveri del continente. A sud dell’Africa bianca si estende il deserto del Sahara.

Ancora più a sud comincia l’area tropicale ed equatoriale dell’Africa nera, dove il clima caldo e umido ha prodotto grandi foreste e grandi fiumi, come il Congo; a est del Congo, in Africa orientale, le altitudini più elevate rendono più temperato il clima. Qui, e più a sud, gli Africani hanno tutti la pelle più o meno scura, ma a parte questo sono molto diversi fra loro per etnia e per cultura: per esempio, nell’Africa a sud del Sahara si parlano 2.300 lingue differenti.

A sud del Congo, infine, l’Africa australe ‒ cioè meridionale ‒ presenta di nuovo una fascia desertica (Namib, Kalahari) e più oltre una regione dal clima simile a quello mediterraneo. In generale, nelle regioni a clima temperato (Africa bianca, orientale e meridionale), gli abitanti sono più numerosi. Ma l’Africa è un ambiente ‘fragile’, e lo è anche per gli uomini, tra l’altro per quanto riguarda la disponibilità di acqua.

La popolazione tende a concentrarsi lungo i grandi fiumi: il più famoso è senza dubbio il Nilo (6.671 km), ma altri lunghissimi fiumi sono il Congo (4.200 km), il Niger e lo Zambesi. Sul corso di questo si trovano le Cascate Vittoria, tra le più famose al mondo.