Migrazione

Risultati immagini per migrazione

Il tema della Migrazione nei testi di narrativa per ragazzi

 

Risultati immagini per nel mare ci sono i coccodrilli pdf

Fabio Geda, Nel mare ci sono i coccodrilli, Baldini e Castoldi

È un libro scritto da Fabio Geda, (Torino, 1972). Le sue opere sono tradotte in trentadue Paesi.

Il romanzo si può considerare un romanzo di formazione del protagonista, chiamato Enaiatollah Akbari.

Trama: Enaiatollah Akbari, afgano di nascita, ha circa undici anni quando viene condotto dalla madre in Pakistan e lì abbandonato. Enaiatollah rimane a lungo in Pakistan e riesce a sopravvivere, a guadagnare e a farsi degli amici. Con Sufi, un ragazzo timido ma audace, un giorno decide di recarsi in Iran. Dopo un lungo viaggio, i due amici arrivano in una città dove sono assunti come manovali. Guadagnano, ma la polizia spesso interviene e li rispedisce in malo modo in Afghanistan. Ecco che Enaiatollah decide di recarsi in Turchia. Visto che il paese risulta inospitale, viene deciso il viaggio per la Grecia. C’è da attraversare un tratto di mare. Ci saranno i coccodrilli? – si chiedono i ragazzi. Riescono ad approdare in Grecia, a raggiungere Atene, dove lavorano per le Olimpiadi. Con un’avventurosa traversata su un imponente rimorchio, Enaiatollah si ritrova a Venezia. Di lì passa a Roma e poi a Torino, dove finalmente incontra una famiglia che lo ospita e poi lo adotterà.

Perché leggerlo? Perché racconta le terribili sofferenze che debbono subire i migranti quando scappano dai loro territori.

 

 Antonio Ferrara, Casa Lampedusa. Semplicemente eroi, Einaudi Ragazzi

Antonio Ferrara vive a Novara. Ha lavorato presso una comunità alloggio per minori; durante questo periodo si è accostato sempre più intensamente alla psicologia dell’età evolutiva e alla scrittura come strumento per narrare il disagio.

Trama: La storia è ambientata a Lampedusa, dove arrivano e naufragano migliaia di persone in fuga da Paesi afflitti da guerra e povertà.

Nell’isola ci vive il protagonista, Salvatore il quale tornando da scuola scopre che a casa sua c’è Khalid, un migrante.

La famiglia di Salvatore si troverà a convivere con questo uomo e non sempre i rapporti tra loro saranno semplici, a causa di lingue diverse e di usi e costumi differenti.

 

Il tuo nome è coraggio - Aquilino - copertina

Aquilino, Il tuo nome è coraggio, Einaudi Ragazzi 

Aquilino, regista e autore teatrale e scrittore di libri per adulti e ragazzi.

Trama: Asad e Zarah, i protagonisti della vicenda, sono due fratelli il cui padre denuncia i trafficanti di uomini che trasportano i migranti fuori dall’Africa.
Dopo un attacco da parte dei criminali, che sterminano una parte della famiglia, Asad finisce in un Istituto, mentre Zarah, convinta di essere ormai sola al mondo, si imbarca con altri disperati e raggiunge l’Italia. I due bambini iniziano a costruirsi nuove vite.
Perché leggerlo? Perché è un romanzo avventuroso e avvincente che ci consente di conoscere l’immigrazione dal punto di vista dei protagonisti. Inoltre, viene affrontato il dramma dei minori non accompagnati.

copertina «Non sapevo che il mare fosse salato» Paoline

Nandino Capovilla e Betta Tusset, Non sapevo che il mare fosse salato, Paoline

Nandino Capovilla è parroco a Marghera. Insieme a Betta Tusset, coautrice del romanzo, ha pubblicato vari libri.

Trama  Profughi, rifugiati, migranti: sono diverse le denominazioni con cui vengono indicate le persone che, attraverso il Mediterraneo, hanno raggiunto il nostro Paese, per sfuggire a guerre e povertà. Ma per don Nandino e le cinque mamme che si prendono cura di loro sono semplicemente «i figli del mare».  Per Amadou (dal Gambia), Festus (dalla Nigeria), Moussa (dal Mali), Ousain (dal Senegal) e Mady (dal Burkina Faso) si sono spalancate le porte della canonica, ma soprattutto si è aperto il cuore del parroco e delle cinque donne che li aiutano a vivere una vita più dignitosa. I giovani migranti raccontano le loro storie in prima persona, alternate ai pensieri e alle riflessioni di don Nandino e delle cinque donne (tra cui l’autrice).

Perché leggerlo? Per approfondire la conoscenza del vissuto dei migranti.

 

Ammare. Vieni con me a Lampedusa - Alberto Pellai,Barbara Tamborini - copertina

Alberto Pellai e Barbara Tamborini, Ammare, DEA

Alberto Pellai è medico, psicoterapeuta dell’età evolutiva e scrittore.  A quattro mani con Barbara Tamborini ha scritto vari libri, tra cui I papà vengono da Marte, le mamme da Venere (2016), L’età dello tsunami (2017) e Il primo bacio (2019), tutti editi da De Agostini.

Trama: Ammare descrive la storia di Mattia, il giovane protagonista, il quale crea un blog – vieniconmealampedusa.it –  per sensibilizzare il mondo sul destino dei migranti.

 

Ho viaggiato fin qui. Storie di giovani migranti - Cristiana Ceci,Francesco Iarrera - ebook

 

Ceci e Iarrera, ( a cura di), Ho viaggiato fin qui. Storie di giovani migranti, Erickson

Cristina Ceci è giornalista e vive e lavora a Milano. Francesco Iarrera, geografo e autore di testi scolastici per l’editore Zanichelli.

Trama: Ho viaggiato fin qui è una raccolta di 31 racconti,  di 28 ragazze e 3 ragazzi, dai 15 ai 19 anni, che attraverso il loro viaggio sono approdati sui banchi di una scuola dell’hinterland milanese, l’Istituto Istruzione Superiore Eugenio Montale di Cinisello Balsamo e hanno accettato di raccontarsi in un diario.

C’è la storia di Lidia Poryadenko che scrive «Se ci penso ho fatto tre viaggi per iniziare la mia nuova vita, uno per attraversare il mio Paese, l’altro per raggiungere l’Italia e un altro ancora dentro me stessa».

Il racconto di Miao, adolescente che arriva da un paesino nel cuore della Cina, che parla dei suoi cari lontani che sono “scomparsi come sassi sepolti dalla polvere portata dal vento».

La storia di Adriana, cresciuta dai nonni in Ucraina sin da quando aveva tre anni. La mamma la chiama dopo tanti anni invitandola in Italia per una vacanza e lei fa un viaggio di due giorni in pullman, tutta sola. Per scoprire, una volta messo piede in questa terra completamente diversa persino negli odori, che la mamma non l’avrebbe più rispedita indietro. E che non avrebbe più rivisto i nonni e i suoi amici.

Jefferson peruviano, che ama leggere Il Cantico delle Creature di Francesco d’Assisi e che da grande vorrebbe fare l’economista. Jeona è arrivata dalle Filippine dopo aver vissuto l’intera infanzia con i suoi nonni paterni, che considerava i suoi genitori, e aver scoperto che in realtà la sua vera famiglia era in Italia.

Perché leggerlo? Per conoscere l’esperienza reale di tanti giovani migranti.

Storia di Ismael che ha attraversato il mare - Francesco D'Adamo - copertina

D’Adamo, Storia di Ismael che ha attraversato il mare, DEA

Francesco D’Adamo è nato nel 1949 a Milano, dove vive e lavora. Scrittore, giornalista e insegnante. Il suo romanzo Storia di Iqbal, «Premio Cento 2002», tradotto e pubblicato negli Stati Uniti, nel 2004 è stato segnalato dall’American Library Association come libro «raccomandato e degno di nota», e ha avuto il «Premio Christopher Awards (USA)».

Trama: Il protagonista Ismael ha quindici anni e dopo che ha perso tutto, parte in cerca di fortuna. Sa che non c’è altra soluzione e che il suo coraggio e la sua determinazione sono l’unica speranza per trovare un nuovo futuro. Per Ismael comincia così un viaggio infinito verso le coste dell’Italia. Alla ricerca di un mondo migliore.